Giuria

Silvia
Calderoni

Antirazzista, antisessista e antifascista, si forma negli ambienti artistici romagnoli all’inizio degli anni 2000 attraversando e seguendo il lavoro di diverse compagnie come Monica Francia, Teatrino Clandestino, Teatro Valdoca, Cristina Rizzo. Dal 2006 è attrice e autrice della scena con la compagnia Motus  in cui è protagonista e firma la drammaturgia del pluripremiato spettacolo “MDLSX”. Tra i diversi progetti cinematografici, La leggenda di Kaspar Hauser con Vincent Gallo. Da diversi anni porta avanti una ricerca artistica insieme ad Ilenia Caleo che indaga e prova a disinnescare i sistemi che governano la scena e il rapporto performers-regia. Nel 2009, le viene assegnato il Premio UBU come Migliore Attrice Under 30.


Helena
Kritis

Helena Kritis (° 1981) dirige attualmente il programma di arti visive e audiovisive nel centro artistico multidisciplinare Beursschouwburg, a Bruxelles. È anche membro del comitato di selezione dei cortometraggi per l’International Film Festival Rotterdam (IFFR). È membro del Courtisane Festival (Ghent), della piattaforma di riflessione conefila sabzian.be, e della piattaforma di distribuzione e produzione artistica Elephy. Ha un seggio nel comitato di finanziamento per le arti visive del governo fiammingo e ha raggiunto recentemente il comitato di acquisizione per la collezione del Parlamento fiammingo.


Roberto
Pisoni

Roberto Pisoni ha lavorato per i canali cinema di Sky Italia fin dal lancio, nel 2003, prima in produzione e poi all’interno della direzione creativa contribuendo a definire il brand e l’identità di rete. Dal 2009 ha ricoperto il ruolo di Programming Manager di Sky Cinema. Precedentemente ha lavorato per il canale Studio Universal come autore, programmista regista e promo producer. E’ direttore di Sky Arte HD dal 2012, anno di partenza del canale, e guida lo Sky Arts Production HUB (polo internazionale per la produzione di contenuti culturali) sin dalla sua creazione avvenuta nell’aprile del 2015. Il suo lavoro televisivo è stato premiato in numerose occasioni. Tra i premi vinti: 4 Gold Promax Awards, 3 Silver Promax Awards, 2 Silver Telly Awards, 1 D&AD Award, 2 Eutelsat Award, 1 Gold e 1 Silver Award al New York Festival.


Philippe
U. del Drago

Philippe U. del Drago ha lavorato nel campo delle arti e della cultura per oltre vent’anni, intento a creare ponti tra gli artisti e il pubblico. Specializzato nella gestione di imprese culturali in ambiti diversi come la musica classica, il teatro, la danza e le arti tecnologiche, è appassionato dalla creazione artistica e dei relativi processi. Diplomato all’Istituto Nazionale dell’Immagine e del Suono (INIS) in produzione cinematografica, dopo un master in amministrazione ha seguito una carriera come designer, produttore, regista, fotografo e direttore creativo, che lo ha portato a lavorare su progetti di documentari in tutto il mondo. Dal gennaio 2018, è direttore generale del Festival internazionale del Film sull’Arte (FIFA, Montréal).


Virgilio
Villoresi

Cineasta d’origine toscana, si è definito un figlio della scuola di Meliès che “ha imparato la sintesi alchemica da Harry Smith, l’ontologia strutturale da Jonas Mekas, come fare arte da immondizia da Jack Smith, il rituale magico da Kenneth Anger”. Cresciuto tra danza classica, pianoforte e teatro d’avanguardia, inizia il suo percorso cinematografico nel 2005 con Frigidaire, cortometraggio prodotto con la tecnica del passo uno unito al collage. Da allora ha realizzato corti d’autore, spot e videoclip per artisti come Vinicio Capossela, John Mayer, Riva Starr, Blonde Redhead e realtà come RAI, Valentino, Bulgari, Fendi, Moncler, Emergency… Tra i premi, citiamo Cartoons on the bay, NY film festival, Amsterdam film festival, nomination Young Director Award Cannes Lions 2014.